Spermidina e i suoi effetti sulla salute e sul benessere umano
Cart
Checkout Secure

Coupon Code: FT68LD435 Copy Code

Spermidina e i suoi effetti sulla salute e sul benessere umano

By Max Cerquetti febbraio 20, 2022

Nel 1677, Antony Van Leeuwenhoek, un olandese di modesta istruzione e modesto imprenditore tessile, guardò attraverso la lente ad alta potenza accuratamente realizzata del suo microscopio e fece una scoperta sorprendente. Infinitamente curioso, Leeuwenhoek aveva già fatto una serie di scoperte rivoluzionarie utilizzando le sue lenti autoprodotte, inclusa l'esistenza di animali e piante unicellulari, nonché di batteri.

Antony Van Leeuwenhoek - Dutch microscopist and businessman.


Ma in questo giorno del 1678, su sollecitazione dei colleghi, decise con riluttanza di mettere un campione del suo stesso seme sotto la lente e rimase stupito nel vedere minuscoli "animalcoli" dimenanti, come li chiamava, nuotare sotto il suo sguardo. Un anno dopo, nel 1679, Leeuwenhoek scoprì la presenza di cristalli microscopici nello sperma.

Ma fu solo nel 1888 che il nome “spermina” fu dato a questi cristalli e ci volle fino al 1926 per identificare la corretta struttura chimica e per isolare questo composto e altri simili, chiamati poliammine, da microrganismi, animali organi e piante. Chimicamente, le poliammine sono un gruppo di piccole molecole con due o più gruppi amminici all'interno della loro struttura.

Spermine is a polyamine involved in cellular metabolism found in all eukaryotic cells.

La spermidina, come tutte le poliammine, è importante nella divisione e nella crescita cellulare. Questi composti stanno appena iniziando a rivelare i loro molteplici benefici, con la spermidina che sta emergendo come una stella in prima linea nelle nuove terapie e misure preventive contro l’invecchiamento, il declino cognitivo, il diabete, il cancro e altro ancora.

Spermidine molecule


Diamo uno sguardo più da vicino ai modi specifici in cui la spermidina influenza la salute umana. Quindi esamineremo quali alimenti contengono spermidina, come la dieta da sola non è in grado di fornirti una quantità sufficiente di questo importante composto, soprattutto con l'avanzare dell'età, e poi cosa cercare quando si considera l'integrazione di spermidina.

Poiché la spermidina ha un effetto positivo su così tante diverse condizioni di salute, ci aspetteremmo di trovare alcuni percorsi biologici sottostanti che potrebbero spiegarlo. La ricerca attuale indica tre modi principali in cui la spermidina sembra esercitare i suoi potenti effetti in così tanti ambiti: autofagia, azioni antinfiammatorie e come molecola mimetica della restrizione calorica...

Spermidina e autofagia

Fusion of lysosome with autophagosome containing microbes and molecules

 

Prima di tutto, diamo un’occhiata all’autofagia. Il termine stesso deriva dal greco antico αὐτόφαγος autóphagos,. Il primo, "autó", significa sé stesso, e "phagos" significa mangiare. Quindi, letteralmente, il termine significa auto-mangiarsi. Man mano che le cellule del corpo attraversano la loro vita, accumulano detriti cellulari, comprese proteine ​​vecchie, danneggiate e deformi o altrimenti anormali. L’autofagia è un processo ordinato e naturale che rimuove questi componenti danneggiati o disfunzionali.

Autophagy mechanism in the cell that removes unnecessary components

Sebbene siano state identificate quattro diverse forme di autofagia, il tipo più studiato e ben compreso è la macroautofagia, in cui i componenti cellulari danneggiati vengono isolati e poi isolati da vescicole a doppia membrana all'interno della cellula note come autofagosomi. Dopo che gli autofagosomi hanno raccolto i componenti danneggiati, si fondono con un lisosoma disponibile, un organello legato alla membrana all'interno della cellula che contiene enzimi idrolitici e può scomporre molti tipi diversi di biomolecole. Una riduzione dell’autofagia è stata collegata a molte delle malattie legate all’invecchiamento. L’autofagia è il meccanismo più importante per il ringiovanimento delle parti critiche della cellula e per questo motivo ha un enorme potenziale anti-invecchiamento con la possibilità di ritardare le malattie e la morte legate all’età.

 

Stages of Autophagy

 

La spermidina è un attivatore dell'autofagia e lo fa principalmente inibendo un gruppo di enzimi noti come acetiltransferasi. Questi enzimi, in particolare un gruppo identificato come istone acetiltransferasi, sono conosciuti come i “cavalli da lavoro dell’epigenoma” e hanno un ruolo molto importante nella regolazione epigenetica dell’effettiva espressione genica.

 

Spermidina come antinfiammatorio

Con l’invecchiamento arriva un aumento apparentemente inevitabile dell’infiammazione cronica. I livelli di poliammina, inclusa la spermidina, aumentano durante l’infiammazione e lavorano per stimolare la produzione di citochine antiinfiammatorie, diminuendo allo stesso tempo la produzione di quelle proinfiammatorie. Le citochine sono piccole proteine ​​attive nelle risposte immunitarie e segnalano il movimento delle cellule verso i siti di infiammazione, infezione o trauma. Ricerche recenti suggeriscono che la spermidina aumenta anche le proprietà antinfiammatorie dei macrofagi, cellule immunitarie specializzate che lavorano per rilevare e distruggere batteri e altri organismi nocivi. 

 

Spermidina come mimetico della restrizione calorica

La restrizione calorica e vari regimi di digiuno sono tra i pochissimi interventi comprovati sullo stile di vita che prolungano inequivocabilmente la vita e migliorano la salute di molti organismi, compresi i modelli di roditori e i primati non umani. Ma per quanto il digiuno intermittente sia diventato popolare in molti ambienti legati alla salute e al benessere negli ultimi anni, la stragrande maggioranza delle persone non è disposta o non è in grado di cambiare drasticamente il modo in cui mangia, soprattutto per un lungo periodo di tempo.

I composti che imitano gli effetti della restrizione calorica, noti come mimetici della restrizione calorica o CRM, sono strategie interessanti. La spermidina si adatta perfettamente alla definizione di CRM e sta emergendo come uno dei principali contendenti per questo ruolo. Sebbene molti dei benefici sia del digiuno che della restrizione calorica possano presumibilmente essere attribuiti a un aumento dell’autofagia, sembrano esserci meccanismi esterni all’autofagia per spiegare l’effetto positivo della spermidina sull’invecchiamento. Questi includono gli effetti antiossidanti diretti della spermidina stessa, nonché gli effetti metabolici sia sulla biodisponibilità dell’arginina che sulla produzione di ossido nitrico. L'arginina è un aminoacido utilizzato nella biosintesi delle proteine ​​e l'ossido nitrico induce la vasodilatazione, il rilassamento del rivestimento muscolare interno dei vasi sanguigni, facendoli allargare e migliorando la circolazione.

 

Spermidina e il suo ruolo nella salute e nel benessere

 

Ora che abbiamo esaminato il ruolo della spermidina come attivatore dell'autofagia, come antinfiammatorio e come mimetico della restrizione calorica, diamo un'occhiata un po' più da vicino agli effetti della spermidina sull'invecchiamento, sul declino cognitivo e sul cancro, probabilmente tre dei problemi sanitari più fastidiosi e costosi. problemi che dobbiamo affrontare come esseri umani. Inoltre daremo uno sguardo alla ricerca che mostra la promessa che la spermidina potrebbe essere un antivirale efficace, anche contro l’infezione da SARS-CoV-2.


Spermidina e invecchiamento
La ricerca ha dimostrato che l'integrazione di spermidina può prolungare la durata della vita di molti organismi modello tra cui lieviti, nematodi, moscerini della frutta e roditori. Esistono anche dati recenti che suggeriscono che un aumento dell’apporto alimentare di spermidina si traduce in una riduzione, non solo della mortalità umana complessiva, ma anche dei decessi cardiovascolari e correlati al cancro.

Spermidina e cognizione
SmartAge, il primo studio sull'uomo sugli effetti della spermidina sulla neurodegenerazione, è stato uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, condotto dalla Charitè Universitätsmedizin di Berlino, avviato nel 2018 quando l'Unione Europea ha stabilito che il primo estratto vegetale ricco di spermidina fosse legalmente disponibile.

I risultati della fase di prova durata tre mesi, durante la quale un gruppo di partecipanti anziani con declino cognitivo hanno ricevuto l'estratto vegetale ricco di spermidina o un placebo, sono stati impressionanti. I partecipanti sono stati valutati sulla memoria all'inizio e alla fine dello studio di tre mesi. I risultati sono stati positivi, anche per il breve periodo di tempo dello studio, con i partecipanti che hanno assunto l’estratto ricco di spermidina che hanno mostrato un miglioramento della memoria, mentre i controlli con placebo non hanno mostrato alcun cambiamento nelle prestazioni della memoria.

Spermidina e cancro
A causa del loro ruolo nella proliferazione e crescita cellulare, le poliammine sono sempre state candidati promettenti per la ricerca sul cancro. Disturbi del metabolismo delle poliammine sono stati osservati in molti tipi di cancro, inclusi quelli al seno, ai polmoni, al colon, alla prostata e alla pelle.

Poiché la spermidina è un “mimatore” della restrizione calorica nonché un attivatore dell’autofagia, la spermidina ha molteplici percorsi attraverso i quali influenza la crescita del tumore e la prevenzione. La ricerca mostra che con un aumento dell’assunzione di spermidina, la mortalità per tutte le cause (morti per qualsiasi causa, compreso il cancro) si riduce.

Spermidina come terapia antivirale
In uno studio prestampato molto promettente, i ricercatori hanno dimostrato che l’infezione da SARS-CoV-2 limita l’autofagia interferendo con molteplici vie metaboliche e che i composti, inclusa la spermidina, riducono sostanzialmente la propagazione della SARS-CoV-2 in vitro. Questo è uno sviluppo molto promettente e apre la strada a ulteriori ricerche sugli esseri umani sull’efficacia della spermidina come terapia antivirale.

Perché la supplementazione di spermidina è fondamentale

 

A questo punto, probabilmente avrai un quadro abbastanza chiaro degli effetti positivi che la spermidina ha su un’ampia varietà di sistemi biologici del corpo. Esistono anche ricerche che dimostrano che la spermidina è efficace nel promuovere la crescita e la resistenza dei capelli nei soggetti umani. Sebbene la caduta e il diradamento dei capelli non siano certamente tra i problemi di salute umana più preoccupanti, causano comunque una grande sofferenza emotiva per molte persone, quindi questa è una buona notizia. La spermidina agisce aumentando la produzione di cheratina, quindi influisce non solo sulla crescita e sulla salute dei capelli, ma fa bene anche alle unghie.


Sei in grado di sintetizzare la spermidina attraverso il tuo microbioma nell'intestino crasso, ma le quantità prodotte tendono a diminuire considerevolmente con l'avanzare dell'età. Gli esseri umani producono circa il 66% della spermidina totale presente nel corpo, mentre il resto proviene dagli alimenti. La spermidina è presente in alimenti come semi di soia, germe di grano, formaggio stagionato e funghi, ma l'effetto dell'ingestione di questi alimenti sui livelli ematici effettivi di spermidina è piuttosto variabile da individuo a individuo.

Forse la caratteristica più interessante della spermidina che la rende un ottimo candidato per l'integrazione è il suo profilo di tossicità estremamente basso combinato con la sua forte efficacia. Una delle cose da cercare in un integratore è la quantità effettiva di spermidina presente nel prodotto. La maggior parte dei cosiddetti integratori di spermidina sono in realtà spermidina sintetica. Questo prodotto sintetico viene solitamente aggiunto alla polvere di germe di grano e contiene una dose molto bassa di spermidina, solo lo 0,1% di spermidina su 800 mg totali.

Qui a Nutriop Longevity, la nostra Nutriop® Pure-Spermidine è completamente naturale, poiché deriva dal germe di grano. Ogni porzione da 1 grammo (2 capsule) contiene l'1%, ovvero 10 mg, di spermidina pura a differenza della maggior parte dei prodotti sintetici contenenti meno dello 0,1% di spermidina pura. Per ottenere la massima biodisponibilità, dovresti pianificare di assumere la spermidina durante i pasti, in genere i due pasti più grandi della giornata.

Puoi trovare ulteriori informazioni sul nostro integratore di spermidina ad alta potenza qui . Assunto solo due volte al giorno durante i pasti, l'integrazione di spermidina ti aiuterà a iniziare a sfruttare gli effetti antietà, antinfiammatori, antivirali e neuroprotettivi di questo potente composto.

Antony Van Leeuwenhoek ne sarebbe felice!

 

 

Riferimenti:

 

1. Pietrocola, F., Lachkar, S., Enot, D. et al. La spermidina induce l'autofagia inibendo l'acetiltransferasi EP300. La morte cellulare differisce 22, 509–516 (2015). https://doi.org/10.1038/cdd.2014.215

2. Minois N: Basi molecolari dell'effetto "antietà" della spermidina e di altre poliammine naturali - Una mini-recensione. Gerontologia 2014;60:319-326. https://doi.org/10.1159/000356748

3. Rui Liu, Xiaolei Li, Hui Ma, Qian Yang, Qianwen Shang, Lin Song et al. La spermidina conferisce proprietà antinfiammatorie ai macrofagi inducendo l'attivazione dell'AMPK mitocondriale dipendente dal superossido, la sovraregolazione di Hif-1α e l'autofagia. Biologia e medicina dei radicali liberi, volume 161, 2020, pagine 339-350, https://doi.org/10.1016/j.freeradbiomed.2020.10.029.

4. Madeo, F., Eisenberg, T., Pietrocola, F. & Kroemer, G. 2018. Spermidina in salute e malattia. Science 359, numero 6374. DOI: 10.1126/science.aan2788

5. Madeo, F., Carmona-Gutierrez, D., Kepp, O., & Kroemer, G. (2018). La spermidina ritarda l'invecchiamento negli esseri umani. Invecchiamento, 10(8), 2209–2211. https://doi.org/10.18632/aging.101517

6. Nowotarski, S., Woster, P., & Casero, R. (2013). Poliammine e cancro: implicazioni per la chemioterapia e la chemioprevenzione. Recensioni di esperti in medicina molecolare, 15, E3. doi: 10.1017/erm.2013.3

7. Wirth, M., Benson, G., Schwarz, C., Köbe, T., Grittner, U. et al. 2018. L'effetto della spermidina sulle prestazioni della memoria negli anziani a rischio di demenza: uno studio randomizzato e controllato, Cortex, 109, pp 181-188, https://doi.org/10.1016/j.cortex.2018.09.014.

8. Kiechl, S., Pechlaner, R., Willeit, P., Notdurfter, M., Paulweber, B., Willeit, K. et al. Un maggiore apporto di spermidina è collegato a una minore mortalità: uno studio prospettico basato sulla popolazione, The American Journal of Clinical Nutrition , volume 108, numero 2, agosto 2018, pagine 371–380, https://doi.org/10.1093/ajcn/nqy102

9. Gassen, N.C., Papies, J., Bajaj, T., Dethloff, F., Emanuel, J. et al. L’analisi dell’autofagia controllata dalla SARS-CoV-2 rivela spermidina, MK-2206 e niclosamide come presunte terapie antivirali. bioRxiv 2020.04.15.997254; doi: https://doi.org/10.1101/2020.04.15.997254

10. Rinaldi, F., Marzani, B., Pinto, D., & Ramot, Y. Un integratore nutrizionale a base di spermidina prolunga la fase anagen dei follicoli piliferi negli esseri umani: uno studio randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco Dermatol Pract Concept 2017;7(4):17-21. DOI: https://doi.org/10.5826/dpc.0704a05


Messaggio più vecchio Messaggio più recente


0 commenti


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Aggiunto al carrello!
Spendi $ x per sbloccare la spedizione gratuita Spedizione gratuita per ordini superiori a XX Ti sei qualificato per la spedizione gratuita Spendi $ x per sbloccare la spedizione gratuita Hai ottenuto la spedizione gratuita Spedizione gratuita per ordini superiori a $x in Spedizione gratuita oltre $ x a You Have Achieved Free Shipping Spedizione gratuita per ordini superiori a XX Ti sei qualificato per la spedizione gratuita